Ogni trend ha una storia, ed anche lo stucco veneziano. La sua larga diffusione risale agli anni ‘80 e ‘90, quando il boom, oltre che nel mondo residenziale, ha coinvolto le imprese. Le pareti intonacate erano la soluzione preferita, e con esse una serie di materiali e applicazioni concentrate sulla stanza, creante un colpo d’occhio unico. Un rapido progresso fino ad oggi, in concomitanza con la rinascita dell’interesse per lo stile architettonico. 

Stucco veneziano: che cos’è 

Lo stucco veneziano è semplicemente un altro nome per l’intonaco di calce, ma, separato da elementi naturali (la tendenza attuale), serve a due scopi. Il progettista dà pieno sfogo all’estro artistico e, contestualmente, l’elaborato, indurito in pietra calcarea, ha elevata durabilità, perciò è stata utilizzata fin dall’Antica Grecia.

Il risultato finale conferisce ad una stanza un ambiente più morbido, più terroso. Anziché focalizzarsi sul design del muro, l’impiego dello stucco veneziano sposta l’attenzione sull’intera stanza e, se sfruttato correttamente, sarà “percepito” piuttosto che riconosciuto visivamente. La chiave per ottenere questo effetto è la scelta dell’illuminazione e del colore. Un architetto lo chiama “silenzio visivo”. Pertanto è essenziale scegliere il giusto professionista a casa o in ufficio. Noi di Wall Specialist ti diamo l’opportunità di contare su personale attrezzato, dotato di conclamata esperienza nel campo. Clicca qui per il listino prezzi. 

 L’evoluzione tecnologica e produttiva ha giocato un ruolo decisivo nell’espansione a livello internazionale. Tra gli inconvenienti negli anni Novanta il fatto che un singolo graffio o ammaccatura imponesse di ridipingere l’intera parete – o si doveva conviverci. Le versioni del 21° secolo hanno invece una manutenzione molto bassa e se un difetto rovina la visuale, le sezioni più piccole possono essere riparate, praticamente impercettibili ad occhio nudo. E senza sacrificare la durata per raggiungere il fine.

Lato tecnico

L’estetica è ottima, e il basso impegno richiesto è l’ideale per le case con bambini, animate da uno stile di vita parecchio frenetico. Ogni minuto fa la differenza. Ma viviamo pure in un mondo attento all’ambiente, e non c’è luogo più importante che tra le quattro mura dell’abitazione o del posto di lavoro dove trascorriamo gran parte delle nostre giornate. Gli sviluppi tecnologici hanno aumentato la qualità e la sicurezza dello stucco veneziano, rendendolo amato da tante persone.

Innanzitutto, la questione dei composti organici volatili o COV ha la priorità nel momento di ordinare. I COV sono gas non visibili emessi da sostanze solide o liquide e rappresentano una minaccia sia a breve che a lungo termine per la vostra salute. 

Essi comprendono una varietà di sostanze chimiche presenti nel processo di produzione e, sebbene non tutti i COV siano stati collegati a pericoli concreti, non esiste un modo più sicuro. L’intonaco di calce non ne ha. 

A nessuno piace la muffa, principalmente perché è un potenziale rischio. Lo stucco veneziano è resistente in quanto traspirante e permette all’umidità di fuoriuscire dalle pareti. 

L’aspetto meno allettante? Il prezzo. Chi è in grado di permetterselo reputa che il costo aggiuntivo sia però compensato adeguatamente dai vantaggi estetici e dalla durata. A tal proposito di potrebbe interpellare un bravo imbianchino Milano come l’azienda Wall Specialist.

 

Stucco veneziano: vantaggi e svantaggi

In sintesi, ci sono molteplici ragioni per cui lo stucco veneziano è di tendenza sia all’interno che all’esterno dell’abitazione. Con il design e l’illuminazione adatta crea un mood naturale e rilassante in cui ritirarsi dopo una lunga giornata al lavoro. In ufficio, può essere strategicamente sfruttato per ricavare spazi che fungono da antistress, come sale da pranzo o caffetterie. Tanto il composito è a bassa manutenzione, quindi le complicazioni scompaiono.

Se decidete di sobbarcarvi un sovraprezzo, consideratelo un investimento piuttosto che una spesa. Prendete atto di quanto tempo e quanto sforzo comporti l’intonaco standard per lavare, rattoppare, ridipingere e persino sostituire. Lo stucco veneziano porta via meno di un quarto del tempo ed è ecologico, di conseguenza aggiungete i benefici per la salute alla lista delle cose che non vi toccherà pagare quando inoltrerete la richiesta.

Insomma, trovare un aspetto negativo dello stucco veneziano è difficile. Ecco perché così già numerose famiglie (e single!) stanno costruendo il loro rifugio sicuro. La giusta combinazione di colori e illuminazioni può anche consumare meno energia, facendovi risparmiare denaro, nonostante non sia il massimo punto di forza.

Se desiderate un preventivo per lo stucco veneziano, siamo a vostra disposizione nei seguenti paesi: Milano, Cusano Milanino, Paderno Dugnano, Bollate, Sesto San Giovanni, Cologno Monzese, Bresso, Novate Milanese, Cormano.