Pareti color RAL 9010. A meno che non siate dei fini intenditori, non avete la benché minima idea di cosa stiamo parlando. Con questo codice i professionisti si riferiscono alla nuance bianco puro. Nell’ambito dell’arredamento sceglierlo non è mai semplice. Nonostante possa apparire paradossale, è spesso la via più insidiosa. 

Difatti, il bianco è un non colore, ovvero assorbe la luminosità di tutte le altre tonalità circostanti. Qualsiasi genere di accostamento bisogna studiarlo in anticipo e con attenzione. Così facendo si scongiura il pericolo di creare un ambiente troppo asettico, impersonale o caratterizzato da una luce possibilmente fastidiosa. 

 

Pareti color RAL 9010: il bianco più gettonato

Il codice 9010 corrisponde nella scala RAL al bianco puro; un sistema pensato appositamente allo scopo di riconoscere con esattezza le tonalità di vernici, rivestimenti e materiali plastici. Probabilmente il 9010 è la versione di bianco più gettonata nell’interior design poiché:

  • è caldo e avvolgente;
  • si presta molto bene a differenti accostamenti cromatici, atmosfere e stile d’arredo;
  • evita contrasti troppo marcati o di sembrare banale.  

 

Ma cos’è questa scala RAL esattamente? Da dove trae le proprie origini? Acronimo di Reichsausschuss für Lieferbedingungen (trad. Comitato dello Stato Tedesco) è nato negli anni Venti in Germania. Per definire in maniera univoca le tinte, con il passare del tempo si è notevolmente ampliata. Dalle 40 originarie ha superato le oltre 2 mila oggi disponibili. Le pareti color Ral 9010, contraddistinte dall’acronimo Ral e da quattro cifre, appartengono alla categoria Classic. Il primo numero corrisponde alla tonalità prevalente, nella fattispecie il giallo. I tre successivi sono definiti secondo una logica sequenziale.

 

Per sentirsi subito a proprio agio

Nell’ambito dell’interior design e dell’arredamento puntare su un colore e la sua sfumatura non è mai semplice. Oltretutto in tal caso occorre prestare una premura maggiore. La gradazione dipende significativamente dall’illuminazione naturale dello spazio e dall’area adiacente. Il bianco puro è preferibile nel momento in cui si desidera far apparire l’ambiente avvolgente. L’effetto è valorizzabile mediante accostamenti con mobili e complementi realizzati in materiali naturali o in colori caldi. Da evitare la combinazione con il nero o colorazioni fredde quale il verde o il blu. Questo perché lo stacco con il bianco sarebbe ulteriormente rafforzato con il concreto rischio di renderlo sgradevole alla vista. 

pareti color Ral 9010

pareti color Ral 9010

 

Cucina  

Il bianco puro contribuisce a far sembrare gli ambienti di dimensioni ridotte od orientati a nord più ampi e luminosi. Inoltre, trasmette la sensazione di pulizia e igiene. La soluzione è intramontabile e assicura al contempo un’atmosfera conviviale. Perfetti sono gli abbinamenti con nuance calde, tipo il giallo, il rosa, il rosso e il marrone, nelle loro varie sfumature. Se però prediligi l’effetto optical è consigliabile orientarsi su un bianco tendente all’avorio o al crema. La decisione di ricorrere alle pareti color RAL 9010 è abbastanza comune e, nella prevalenza dei casi, vincente.  

Tale tonalità non stona in nessuna tipologia di stanza, a prescindere dal suo orientamento. Contribuisce a creare un luogo caldo e conviviale, purché coniugato ai toni della terra o neutri. Di tanto in tanto capita che qualcuno finisca per confondere il RAL 9010 al RAL 9016. La differenza? Il primo è il bianco puro, che vagamente ricorda il latte; mentre il secondo è il bianco traffico, simile al gesso. In linea di massima il 9010 appare più caldo ed è applicabile più facilmente in casa, denotando superiore personalità. 

Ral 9010 differenze Ral 9016

Ral 9010 differenze Ral 9016

 

Pareti color RAL 9010: basta coi dubbi

Il fine dei codici colore è permettere una corretta individuazione di ogni tonalità indipendentemente dallo standard e dal sistema impiegato. In tale occasione abbiamo dato risalto alla classificazione RAL, ma per completezza di informazione rammentiamo almeno il modello RGB. Esso individua  le diverse palette in base alla sua somma di luminosità di rosso, verde e blu. L’equivalente RGB del RAL 9010 è il seguente: 241, 240, 234.  

Comunque sia se i concetti espressi ti risultano complicati, non preoccuparti. Basta che ci chiami e saremo lieti di accompagnarti nella decisione. Il nostro servizio di tinteggiatura è della migliore qualità, grazie a professionisti competenti ed esperti. Non meno importante l’utilizzo di validi strumenti, prodotti di prima fascia, atti a garantire il top nelle prestazioni. Per capire se il RAL 9010 è il più indicato nella tua situazione o meno contatta un operatore Wall Specialist. Spazzeremo via ogni tuo dubbio!

tabella dei colori Ral

tabella dei colori Ral